Skip to content Skip to footer
Il saper scrivere: non per tutti

Il saper scrivere: non per tutti

10 Comments

  • Post Author
    admin
    Posted 30/11/2015 at 12:31

    Silvia71 – gennaio 22, 2015:

    Posso fare i complimenti per la copertina? Di solito non mi lascio ammaliare ma questa è splendida, avrei preso il romanzo anche senza leggerne la trama.
    Non ho ancora compreso se mi piaccia o meno il genere sci-fi negli M/M, però posso affermare con certezza che questo mi è piaciuto molto, non gli ho dato cinque stelline solo perché l’ho trovato un po’ troppo breve, per il resto è stata una bella lettura, originale e passionale al punto giusto.
    Esiste un seguito per Tristan e Valero?

  • Post Author
    laura
    Posted 30/11/2015 at 12:31

    Silvia71 – gennaio 22, 2015:

    Posso fare i complimenti per la copertina? Di solito non mi lascio ammaliare ma questa è splendida, avrei preso il romanzo anche senza leggerne la trama.
    Non ho ancora compreso se mi piaccia o meno il genere sci-fi negli M/M, però posso affermare con certezza che questo mi è piaciuto molto, non gli ho dato cinque stelline solo perché l’ho trovato un po’ troppo breve, per il resto è stata una bella lettura, originale e passionale al punto giusto.
    Esiste un seguito per Tristan e Valero?

  • Post Author
    admin
    Posted 30/11/2015 at 12:31

    goten (acquirente verificato) – gennaio 24, 2015:

    Stupendo è la prima parola con il quale posso descriverlo. Mi è piaciuto tutto! Lo stile scorrevole, la storia intrigante e particolare. Questo genere è spettacolare! Non lo avevo mai letto prima ed è stato bello essere catapultata nello spazio con loro sulle loro navi!
    Ma non posso nemmeno non ringraziare chi ha creato la copertina: meravigliosa! E’ uno spettacolo per gli occhi! Complimenti per tutto!
    E’ assolutamente da leggere!

  • Post Author
    laura
    Posted 30/11/2015 at 12:31

    goten (acquirente verificato) – gennaio 24, 2015:

    Stupendo è la prima parola con il quale posso descriverlo. Mi è piaciuto tutto! Lo stile scorrevole, la storia intrigante e particolare. Questo genere è spettacolare! Non lo avevo mai letto prima ed è stato bello essere catapultata nello spazio con loro sulle loro navi!
    Ma non posso nemmeno non ringraziare chi ha creato la copertina: meravigliosa! E’ uno spettacolo per gli occhi! Complimenti per tutto!
    E’ assolutamente da leggere!

  • Post Author
    admin
    Posted 30/11/2015 at 12:31

    Amarilli Settantatre – gennaio 25, 2015:

    Se si esclude la presunta ambientazione fantascientifica (che è solo un pretesto, diciamolo: non basta nominare astronavi e pirati dello spazio per assurgere al genere), è una novella molto sensuale e ben congegnata.
    Sarà perché sin dai tempi di Capitan Harlock ho mantenuto un debole per certi personaggi sbruffoni/tormentati alla Valero, sarà perché l’elemento carceriere sexy/prigioniero intrigato affascina sempre, ma ho letto con gusto tutta la storia. Per carità, nessun vero colpo di scena e svolta romantica assai intuibile, però le scene d’amore rivelano come sempre la grande maestria della Sexton. Io credo che quando concludi una scena e ti senti lievemente accaldata, l’obiettivo dell’autrice di farti entrare in sintonia con i personaggi sia riuscito alla perfezione. E qui mi sono sentita spesso accaldata!
    Traduzione impeccabile. Cover immaginifica che si addice a pennello.

  • Post Author
    laura
    Posted 30/11/2015 at 12:31

    Amarilli Settantatre – gennaio 25, 2015:

    Se si esclude la presunta ambientazione fantascientifica (che è solo un pretesto, diciamolo: non basta nominare astronavi e pirati dello spazio per assurgere al genere), è una novella molto sensuale e ben congegnata.
    Sarà perché sin dai tempi di Capitan Harlock ho mantenuto un debole per certi personaggi sbruffoni/tormentati alla Valero, sarà perché l’elemento carceriere sexy/prigioniero intrigato affascina sempre, ma ho letto con gusto tutta la storia. Per carità, nessun vero colpo di scena e svolta romantica assai intuibile, però le scene d’amore rivelano come sempre la grande maestria della Sexton. Io credo che quando concludi una scena e ti senti lievemente accaldata, l’obiettivo dell’autrice di farti entrare in sintonia con i personaggi sia riuscito alla perfezione. E qui mi sono sentita spesso accaldata!
    Traduzione impeccabile. Cover immaginifica che si addice a pennello.

  • Post Author
    admin
    Posted 30/11/2015 at 12:32

    queenseptienna – marzo 24, 2015:

    Mi è piaciuto un sacco

  • Post Author
    laura
    Posted 30/11/2015 at 12:32

    queenseptienna – marzo 24, 2015:

    Mi è piaciuto un sacco

  • Francesco Balestri
    Posted 10/02/2017 at 17:36

    Uno di quei libri che io chiamo brevi ma intensi. Le situazioni narrate sono credibili, i personaggi principali hanno la giusta dose di eccentricità che li rendono particolari. Sorprendente la trovata dell’autrice di dipingere i pirati come un gruppo di uomini in pieno stile anni ’80 con tanto di creste colorate, piercing, occhiali a specchio, tatuaggi su tutto il corpo e in lotta contro il sistema.
    Un romanzo breve, ma con tutte le caratteristiche di una storia di più ampio respiro. Una storia che mi ha fatto divertire e che mi ha sorpreso, in cui ho rivisto dei fili narrativi tipici dei classici di altri tempi. Scene di sesso ben dosate e mai volgari. Una trama che incuriosisce e che (grazie a Dio!) non punta il dito contro la diversità ma contro l’ingiustizia di un mondo che forse potrebbe essere il nostro…

  • Francesco Balestri
    Posted 10/02/2017 at 17:36

    Uno di quei libri che io chiamo brevi ma intensi. Le situazioni narrate sono credibili, i personaggi principali hanno la giusta dose di eccentricità che li rendono particolari. Sorprendente la trovata dell’autrice di dipingere i pirati come un gruppo di uomini in pieno stile anni ’80 con tanto di creste colorate, piercing, occhiali a specchio, tatuaggi su tutto il corpo e in lotta contro il sistema.
    Un romanzo breve, ma con tutte le caratteristiche di una storia di più ampio respiro. Una storia che mi ha fatto divertire e che mi ha sorpreso, in cui ho rivisto dei fili narrativi tipici dei classici di altri tempi. Scene di sesso ben dosate e mai volgari. Una trama che incuriosisce e che (grazie a Dio!) non punta il dito contro la diversità ma contro l’ingiustizia di un mondo che forse potrebbe essere il nostro…

Leave a comment