Sette giorni – Cristina Bruni

Availability: In stock

4,9910,00

Svuota
Quantity :
Compara
COD: N/A Categorie: , Tag:

Titolo: Sette giorni
Autore: Cristina Bruni

ISBN: Edizione Ebook 978-88-98426-54-6

Lunghezza: 244 pagine
Collana: Contemporaneo

Genere: M/M
Formato: pdf, epub, mobi

Trama: Durante un torneo di golf in Virginia, il giovane Reginald Weston conosce Russell Lee, campione inglese ed ex numero uno del mondo. Tra i due nasce una bella amicizia e l’uomo prende il ragazzo sotto la propria ala, insegnandogli i trucchi del mestiere.

Reginald ben presto si innamora di Russell, ufficialmente eterosessuale, pensando che sia ovviamente un sentimento a senso unico. Ma in realtà l’inglese è gay ed ha trascorso gran parte della sua vita soffocando il suo vero io, per non deludere la severa madre.

Formato

Ebook, Cartaceo

2 recensioni per Sette giorni – Cristina Bruni

  1. 4 out of 5

    admin

    elyxyz – giugno 25, 2015:

    Devo premettere che ho un debole per le storie d’amore tra mentore e allievo, meglio ancora se suddetto mentore è anche l’idolo/personaggio preferito della sua controparte protagonista, quindi questa storia aveva le carte in regola per conquistarmi completamente e ci è riuscita.

    Com’è possibile non affezionarsi a Reginald, giovane e insicuro, adorabile nella sua goffaggine, ma anche talentuoso e temerario? Ti fa venire voglia di strapazzarlo di coccole, come fa Carlos (e fa bene a farlo! Ho adorato questo aiuto del protagonista, è meravigliosamente caratterizzato!).
    Anche Russell riesce a conquistare, benché il suo personaggio sia meno immediato e più… mi verrebbe da dire ‘nebuloso’, ma probabilmente il termine corretto è ‘sfuggente’. A tratti, Russ si comporta in modo incoerente, ma c’è un motivo dietro ad ogni sua azione e ci sono dei piccoli segnali lungo tutto il libro per capire alla fine la verità.
    Anche se il primo incontro tra i due protagonisti non è dei migliori, si instaura presto una forte chimica, un’affinità deliziosa. È chiaramente Russell a tenere le redini del gioco in mano, tra i due, anche se finisce presto nello stesso vortice che ha creato senza via di scampo.
    Ho amato ogni singolo incontro fra loro, in cui si danzano attorno, mentre l’attrazione cresce. La scena dell’allenamento serale, in tal senso, è emblematica.
    Cristina è stata bravissima a descrivere ogni momento del libro con uno stile pulito, coinvolgente, curato. Ha saputo trasmettermi ogni singola emozione – dalla disperazione alla gioia, passando per l’imbarazzo e la vergogna, concludendo con un sacco di dolcezza – e ho trovato una motivazione valida per ogni azione dei protagonisti, comprese le apparenti incoerenze di Russ, perché era chiaro che nascondesse un travaglio interiore non indifferente. Ammetto che ha saputo stupirmi con il personaggio della madre di Russell, che credevo rimanesse l’orco cattivo fino alla fine.
    La parte prettamente legata al golf è stata interessante anche per una profana come me (le mie uniche conoscenze risalgono ad un vecchio anime giapponese degli anni ‘80), senza risultare pesante; ho apprezzato l’inserimento del glossario dei termini, utile per capire alcuni passaggi della storia.
    Voto: 4.5 stelline. Lettura assolutamente consigliata, in attesa del seguito, che spero arrivi presto!

  2. 4 out of 5

    laura

    elyxyz – giugno 25, 2015:

    Devo premettere che ho un debole per le storie d’amore tra mentore e allievo, meglio ancora se suddetto mentore è anche l’idolo/personaggio preferito della sua controparte protagonista, quindi questa storia aveva le carte in regola per conquistarmi completamente e ci è riuscita.

    Com’è possibile non affezionarsi a Reginald, giovane e insicuro, adorabile nella sua goffaggine, ma anche talentuoso e temerario? Ti fa venire voglia di strapazzarlo di coccole, come fa Carlos (e fa bene a farlo! Ho adorato questo aiuto del protagonista, è meravigliosamente caratterizzato!).
    Anche Russell riesce a conquistare, benché il suo personaggio sia meno immediato e più… mi verrebbe da dire ‘nebuloso’, ma probabilmente il termine corretto è ‘sfuggente’. A tratti, Russ si comporta in modo incoerente, ma c’è un motivo dietro ad ogni sua azione e ci sono dei piccoli segnali lungo tutto il libro per capire alla fine la verità.
    Anche se il primo incontro tra i due protagonisti non è dei migliori, si instaura presto una forte chimica, un’affinità deliziosa. È chiaramente Russell a tenere le redini del gioco in mano, tra i due, anche se finisce presto nello stesso vortice che ha creato senza via di scampo.
    Ho amato ogni singolo incontro fra loro, in cui si danzano attorno, mentre l’attrazione cresce. La scena dell’allenamento serale, in tal senso, è emblematica.
    Cristina è stata bravissima a descrivere ogni momento del libro con uno stile pulito, coinvolgente, curato. Ha saputo trasmettermi ogni singola emozione – dalla disperazione alla gioia, passando per l’imbarazzo e la vergogna, concludendo con un sacco di dolcezza – e ho trovato una motivazione valida per ogni azione dei protagonisti, comprese le apparenti incoerenze di Russ, perché era chiaro che nascondesse un travaglio interiore non indifferente. Ammetto che ha saputo stupirmi con il personaggio della madre di Russell, che credevo rimanesse l’orco cattivo fino alla fine.
    La parte prettamente legata al golf è stata interessante anche per una profana come me (le mie uniche conoscenze risalgono ad un vecchio anime giapponese degli anni ‘80), senza risultare pesante; ho apprezzato l’inserimento del glossario dei termini, utile per capire alcuni passaggi della storia.
    Voto: 4.5 stelline. Lettura assolutamente consigliata, in attesa del seguito, che spero arrivi presto!

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Loading...
X